X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.

arch.atlas

Fondazione Architettura Alto Adige

Silena

Architettura degli interni

Turismo & gastronomia

Progettazione di esterni

Anno di costruzione

Realizzazione 2017

Zona

Val Pusteria

RIO DI PUSTERIA

Tipologia

Nuova costruzione

CasaClima Standard - nessuna indicazione

Architetto/Partner

Arch. RUNGGER LUKAS

Silena: La magia nella palude „O schaurig ist´s übers Moor zu gehn…“ - Annette von Droste-Hülshoff, 1842 Da sempre le paludi rappresentano dei posti magici, piene di segreti e vorticosi misteri. Le qualità intrinseche di questo luogo magico vengono messe da noa* al centro del pensiero progettuale per questo loro ultimo progetto: la parziale demolizione e ampliamento dell’ex Hotel Moarhof, sito nella Val di Valles circondato da paludi a circa 1300 m slm. Il risultato di questa mistica trasformazione è un hotel 4 stelle – S, paludoso, organicamente sfalsato e completamente integrato nel paesaggio, che dal terreno cresce in modo instabile. Progettato in ogni dettaglio, come luogo di tranquillità, animo e forza, è determinato dalla natura arcaica circostante e – voluto fortemente dalla committenza – vi è un tocco dell’Asia sud-orientale, seguendo un programma di accompagnamento. ARCHITETTURA NATURALISTICA E ASIATICA La parte più vecchia dell’hotel occupava l’area sudoccidentale della struttura. L’intervento del 2017 si erige su una parte della struttura esistente e che grazie al concetto naturalistico orientale di noa* prende nuova vita. L’ala sud-ovest ricostruita nel 2011 è rimasta intatta. Per creare una connessione stilistica tra i due edifici noa* ha progettato una facciata in pannelli di alluminio perforati con un design inspirato alle paludi con un color terra. La “pelle dell’edificio” somiglia alle piante che infestano la palude, che crescendo sul complesso, lo avvolgono interamente. INTERNI - TRA GIORNO E SOGNO Noa* incorpora costantemente l'aspetto esteriore degli Hotels nel suo concetto di interior design. La palude, i motivi naturali e la regione del sud-est asiatico dominano il design per le nuove 29 camere, sale lettura e suite, zone benessere, ristorante, hall e lounge, nonché per la biblioteca. Analogamente all'espressione generale, i parati - con un tocco sovrapposto di dreamy blu - donano alle camere un'atmosfera morbida e senza peso. Letti a baldacchino con copripiumini bianchi e rovesci verde-blu, sottolineano il tocco romantico. Docce e vasche all'interno degli spazi abitativi segnano la familiarità intima. Allo stesso tempo, i pannelli decorativi in legno che circondano le docce, riprendono i motivi della carta da parati - come paludi o fiori della vita - e uniscono il mondo spaziale a un'opera d'arte globale armoniosa. Tende e tappezzeria blu richiamano il benessere delle prime luci del mattino. Si crea così, un'atmosfera tra il giorno e il sogno. Nell'ampio ristorante al piano terra, gli ospiti si incontrano durante i pasti, raggruppati come isole attorno ai pilastri della sala da pranzo. I sedili in velluto blu sono deliberatamente interrotti da copertine floreali intervallate. Enormi armadietti per vino e formaggio ricordano chiaramente le delizie culinarie di casa. L'atmosfera della sauna e delle aree benessere sulla metropolitana e all'ultimo piano è una delle sensazioni naturali. Gli elementi della parete e del soffitto mostrano impressioni paesaggistiche della palude e rappresentazioni aliene di felci. La biblioteca assume un'atmosfera più asiatica, dove i visitatori - seduti a gambe incrociate su tatami, per aver una migliore esperienza di lettura. Lo spazio meditativo nella hall e nella sala non è lontano dalla reception, con alte sedute in blu.

Premiazioni: Archdaily Building of the year 2019; Archilovers - best project 2018

più progetti
www.teamblau.com