X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.

arch.atlas

Fondazione Architettura Alto Adige

Peterwieshof

Edilizia abitativa

Architettura degli interni

Turismo & gastronomia

Anno di costruzione

Realizzazione 2015

Zona

Val Isarco

FUNES

Tipologia

Nuova costruzione

Standard CasaClima A

Architetto/Partner

Arch. BENEDIKTER MANUEL


Collaboratori:

Arch. Josef Ziernhöld
Arch. Anett Hegedüs
Arch. Anton Pramstrahler

Ferie al maso – una categoria turistica interpretata con forme contemporanee. Il vecchio maso non rispondeva più alle esigenze dei committenti, il nuovo edificio avrebbe dovuto ospitare tre generazioni della famiglia committente oltre ad alcuni appartamenti per turisti. Perciò è stato progettato una “casa dei genitori” e una “casa del figlio” con (attualmente) una generazione. Le case dei committenti sono vicine tra loro con ingresso indipendente Gli appartamenti degli ospiti sono accessibili direttamente con un ingresso dedicato. La casa vicina e l’inclinazione del terreno hanno condizionato il progetto, il complesso segue la pendenza della montagna in modo che tutti gli appartamenti possano godere della stupenda vista del Gruppo delle Odle; ciononostante ogni appartamento riesce a preservare la sua intimità. Il visitatore entra al livello più alto e segue poi il movimento della costruzione che digrada verso il basso. La casa si ispira al fienile esistente prendendo la stessa inclinazione del tetto in modo da uniformarsi al contesto. I materiali delle facciate rispecchiano gli occupanti: le case dei committenti sono rivestite con listelli in larice e formano, insieme al fienile in legno, un panorama armonico. Gli appartamenti per gli ospiti e gli spazi comuni sono rivestiti con intonaco bianco. I balconi hanno grandi sporgenze e si legano al tetto grazie a cornici dal profilo messiccio rivestite in lamiera brunita. Queste cornici evidenziano gli appartamenti dei committenti. Le aree esterne private, come i balconi e le terrazze degli appartamenti sono rivestite con assi in legno. Quelle comuni, come l’area d’ingresso e il cortile interno, sono rivestiti con lastre di pietra. Il visitatore così si accorge intuitivamente in quale zona si trova. Questa distinzione è molto importante per l’agriturismo. Tra gli edifici si creano spazi caratterizzati in modo differente su ogni piano; al piano d’ingresso si trova il parcheggio e la casa dei genitori. L’ospite viene accolto qui per poi essere accompagnato al suo alloggio. Un ampio spazio di accoglienza si trova al piano d’ingresso, il piano successivo è accessibile tramite una scala all’aperto. Da qui sono accessibili la casa del figlio, un appartamento feriale e il garage agricolo. La piazzetta tra gli appartamenti può essere utilizzata anche per grigliate e piccole feste. Sull’ultimo piano in basso si trovano altri tre appartamenti per turisti con accesso immediato ai giardini. Agriturismo con un aspetto nuovo e moderno, ma sempre con materiali tradizionali e un linguaggio compositivo in totale armonia con il luogo. Un posto piacevole per trascorrere le ferie.

più progetti
www.teamblau.com