X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.

arch.atlas

Fondazione Architettura Alto Adige

NEGOZIO DI FRUTTA E VERDURA

Industria, commercio

Anno di costruzione

Realizzazione 2014

Zona

Bolzano e dintorni

RENON

Tipologia

Nuova costruzione

Standard CasaClima B

Architetto/Partner

Studio Messner Architects

Arch. MESSNER DAVID

Arch. MESSNER VERENA


Collaboratori:

Interior Design: mit Arch. Angelika Mair

Punto di partenza lo sviluppo del disegno architettonico è il posizionamento e l‘orientamento dell‘edificio all‘interno dell‘area edificabile riguardo gli aspetti morfologici del terreno esistente, la connessione alla rete stradale e i requisiti funzionali degli spazi da definire. Prati adagiati tra una collina boscosa e la vicina strada che scende leggermente verso est, formano questo paesaggio soave. Le case di villeggiatura d‘epoca, i parchi, le passeggiate e i muri in pietra costituiscono gli elementi caratteristici di quest‘area. Un muro di sostegno cinge il terreno edificabile sul lato del pendio. Salendo verso ovest e pendente verso est, il muro circonda l‘area e si conclude a sud formando la delimitazione dell‘area. Il terreno è accessibile dalla strada principale, il parcheggio per i clienti si trova a est. Lo spazio posteriore creato tra l‘edificio e il muro di sostegno forma un‘area non visibile dall‘esterno utilizzata per la fornitura della merce. L‘edificio è composto dai locali di vendita con il negozio di frutta e verdura e il negozio di fiori, e la parte amministrativa con deposito, ufficio, bagno e locale caldaia. I locali per il deposito, l‘amministarzione e le infrastrutture sono situati a nord formando la spina dorsale, mentre i locali di vendita si aprono verso sud. Il tetto piano, in parte tetto verde, giace sull‘edificio come una lastra pesante, formando un atrio protetto nella zona d‘ingresso. Diverse aperture generose lasciano trapelare la luce, dando l‘impressione di un tetto in sospeso. IL CONFINE TRA L‘INTERNO, L‘INGRESSO COPERTO E L‘ESTERNO SVANISCE. In parte i muri esterni si fondono con i dintorni mentre la sagoma precisa del tetto contrasta con le linee morbide del paesaggio. Gli scaffali sono stati realizzati in acciao inossidabile. Il banco invece è rivestito in legno di larice, segato grezzo. INTEROR DESIGN (in collaborazione con) Angelika Mair

più progetti
www.teamblau.com