X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.

arch.atlas

Fondazione Architettura Alto Adige

Masi Egger

Agricoltura

Turismo & gastronomia

Edifici storici

Anno di costruzione

Realizzazione 2004

Zona

Val Pusteria

RASUN-ANTERSELVA

Tipologia

Ristrutturazione

Standard CasaClima B

Privato

Committente Christian und Marlies Leitgeb

Architetto/Partner

Studio archilab

 Stefan Taschler

 Hannes Ladstätter

Richiesta dei committenti era di trasformare il maso del 1830 situato a mezza costa sul versante sud della valle di Anterselva in un agriturismo con servizi di pernottamento e ristorazione. La struttura del vecchio maso si è subito rivelata molto fatiscente, e l´inserimento delle nuove funzioni tramite un semplice ampliamento avrebbe significato uno stravolgimento delle proporzioni della vecchia casa. Per ovviare all‘ insufficienza degli spazi dell‘ abitazione principale i progettisti hanno concepito una nuova costruzione distaccata, che fungesse da depandance e contenesse gli appartamenti destinati agli ospiti. L'abitazione della famiglia e le funzioni comuni sono invece state mantenute nel maso, come ad esempio le due antiche Stube, in grado di fungere da sale da pranzo non solo per gli ospiti residenti ma anche per avventori occasionali. L'integrazione della nuova costruzione costi-tuiva una questione piuttosto delicata e per questo motivo il progetto ha previsto l'inserimento di una struttura contemporanea completamente realizzata in legno, che pur differenziandosi nella forma dichiaratamente nuova dell'oggetto utilizzasse tuttavia tecnologie costruttive e materiali quanto più possibile semplici e legati al luogo. Anche per quanto riguarda la realizzazione degli interni l'idea progettuale ha seguito uno "spirito alpino" contemporaneo connotato da essenziale linearità, in grado però di ricreare, tramite un utilizzo accurato dei materiali, la calda atmosfera degli ambienti tradizionali senza riproporne gli stilemi. Con questo approccio il nuovo e il vecchio hanno la possibilità di dialogare nel rispetto reciproco e ciascuno con il proprio linguaggio. La ristrutturazione del vecchio maso invece è stata improntata al massimo rispetto possibile della struttura esistente; il lato visibile dalla strada e dal fondovalle è stato lasciato inalterato, mentre si è intervenuti sull’ esterno per le necessarie opere di rinforzo e coibentazione nelle restanti facciate.

Premiazioni: 1° premio 2008 OTTIMAZIONE ENEGETICA NELLE RISTRUTTURAZIONI

più progetti
www.teamblau.com